22 - November - 2011

UnetBootin….Linux a portata di penna

In questa guida parleremo di UnetBootin, un software che ci permette di creare un’immagine bootabile di linux direttamente sulla nostra pendrive usb.
Si tratta di un software molto utile per esempio sui netbook o sui desktop privi di lettore cd/dvd.
Viene distribuito per le piattaforme Windows/Mac/Linux. Per maggiori informazioni vi invito a visitare il sito di unetbooting all’indirizzo: http://unetbootin.sourceforge.net/

Eseguire l’installazione è molto semplice, basta aprire il terminale e digitare:

  • seawolf@werewolf:~$ sudo apt-get install unetbootin

 

Se invece vogliamo disporre dell’ultima versione del pacchetto, per eseguire il download, clicchiamo sull’icona del sistema operativo interessato.

Nel nostro caso eseguiremo il download per linux cliccando sull’opportuna icona con il pinguino.
Terminato il download, se accediamo via interfaccia grafica, basta recarsi nella cartella dove è stato scaricato ed eseguire un doppio click; altrimenti se accediamo da terminale occorre dare:

  • seawolf@werewolf:~$ sudo dpkg -i unetbootin.deb

Una volta installato lo troviamo in:

  • Applicazioni → Strumenti di Sistema → Unetbootin

La fase successiva è disporre di una chiavetta USB di almeno 2Gb di spazio e formattata in FAT32.

Formattare la chiavetta è molto semplice e l’operazione può essere eseguita in pochi passi:

  • Inserire la chiavetta usb

  • Smontare la chiavetta usb cliccando con il tasto dx sull’icona che appare sul desktop, oppure da terminale digitare:

  • sudo umount /media/penusb

Dove penusb è il nome con cui è stata montata la chiavetta

Sempre da terminale digitiamo:

  • sudo fdisk -l

Quest’operazione servirà per identificare il nome del device con il quale è stata montata la chiavetta

  • mkfs.vfat -F 32 /dev/sdx1 (sostituendo x con la propria lettera del drive).

Una volta formattata la pendrive usb è possibile cambiare il nome dell’etichetta associata, installando il pacchetto mtools. Per fare questo occorre digitare da terminale:

  • sudo apt-get install mtools

Finita l’installazione dovete modificare il file di configurazione /etc/mtools.conf, per far questo usate un editor di testo (per esempio Gedit), quindi digitate sempre in un terminale:

  • sudo gedit /etc/mtools.conf

In fondo al file aggiungiamo:

  • mtools_skip_check=1

 

salviamo e chiudiamo il file.
Per poter cambiare l’etichetta bisogna conoscere il device della chiavetta usb che abbiamo opportunamente individuato sopra con il comando fdisk -l quando abbiamo eseguito la formattazione
Ora, sempre da terminale digitiamo:

  • sudo mlabel -i device ::nome_chiavetta

dove in “nome_chiavetta” andremo ad inserire il nome che desideriamo dare alla nostra memoria usb. Un esempio può essere il seguente:

  • sudo mlabel -i /dev/sdb1 ::VERBATIM

Unetbootin, una volta avviato, si presenta con la seguente schermata molto intuitiva, come si può notare dal print screen in calce:

E’ possibile scegliere la distribuzione linux e la versione della quale si vuole creare una iso bootabile su penna usb (scelta checkbox DistributionDiskimage) . Come Tipo supporto (Type) selezioniamo USB Drive.

N.B.

Nel caso venga selezionata la distribuzione dal menù Select Distribution/Select Version si dovrà disporre della connessione a internet in quanto viene scaricata dalla rete (come si evince dallo screenshot in calce).

Una volta terminati i vari step, avremmo ottenuto una iso bootabile su chiavetta usb sempre a portata di mano, pronta per esser utilizzata in modalità live o per esser installata sul nostro pc.

Grazie a tutti per la lettura

Stay Tuned

Licenza Creative Commons
UnetBootin….Linux a portata di penna by Andrea Finessi is licensed under a Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.

Leave a Reply