19 - March - 2011

Considerazioni su iOS 4.3 e iPad

Ciao a tutti,

oggi un piccolo post per esternare una considerazione personale su iOS 4.3 e iPad. Come saprà chi mi conosce, ormai mi sono addentrato nei meandri della programmazione Cocoa/Cocoa Touch (per chi non lo sapesse, il linguaggio con il quale si programma sui sistemi OS X e iOS), quindi mi capita sovente di avere a che fare con gli strumenti di analisi del pacchetto “Instruments” di XCode.

Ebbene, lavorando sull’ottimizzazione della memoria dell’applicazione che sviluppo nell’azienda per cui lavoro, mi sono accorto di come la memoria di base allocata all’avvio dell’applicazione sia più alta di circa 10 MiB, senza aver toccato una riga di codice.

La mia ipotesi è che, con l’avvento di iPad 2, che come ha dimostrato iFixit monta 512MiB di RAM contro i 256 MiB di iPad, Apple abbia istruito il sistema per allocare slot di memoria maggiori all’avvio dell’applicazione. Questo spiegherebbe anche come mai Safari su iPad 2 riesce più di frequente a non dover ricaricare una pagina durante un suo con più finestre aperte.

Ovviamente questa rimane la mia impressione, anche alla luce del fatto che, sull’esperienza dei test con la mia applicazione, l’aumento di memoria allocata all’avvio non ha comportato un aumento generale del consumo medio di memoria, da cui posso dedurre che, appunto, sia il sistema che mi riservi all’avvio uno slot di memoria maggiore.

Lascio a voi lettori i commenti, le smentite o semplicemente ulteriori considerazioni in merito.

Stay Tuned!

Diego

28 - November - 2010

Adobe Flash Player ed Apple

Non è una novità che nei nuovi MacBook Air, il portatile ultra-sottile di Apple, non sia pre-installato il plugin Flash Player, così come accadeva fino a poco tempo fa su tutti i computer della famiglia Apple. Ebbene, per esperienza personale, posso dirvi che Apple non sta installando il plugin Flash Player su tutte le nuove macchine.

Ho infatti tra le mani un nuovo e fiammante MacBook Pro 13″ e quest’ultimo manca del plugin di Adobe: aprendo in fatti una qualunque pagina che richieda Flash con Safari, si vieni notificati del fatto che il plugin richiesto non è presente. Niente di allarmante e nessuno scandalo: Apple ha reso noto che questa scelta è semplicemente dovuta al fatto che fare merge delle patch rilasciate da Adobe nella versione di Flash ottimizzata internamente a Cupertino, non garantisce un rilascio tempestivo degli aggiornamenti, pertanto, come su tutte le altre piattaforme, si demanda ad Adobe e all’utente l’installazione e la manutenzione del plugin.

Secondo alcuni rumors, stessa sorte e stessa politica toccherà a Java, a partire da Mac OS X 10.7 Lion, l’uscita del quale è prevista nell’estate 2011.

Stay tuned and  with your computer updated,

Diego